22 de abril de 2017

Buona sera:

Fra tanto va e vieni non ebbi tempo fin ora di restare insieme a voi, ed avevo proprio voglia, ma non c’estato modo.

É stata una giornata, quella di oggi, di dolorime gonfiori, ma sopratutto di allegria e buon humore. Mi fa male tutto il corpo e per di piú si sono aagiunti mal di testa e mascela, cosa che non mi accadeva da un pó. Usando la piatra di discarica per la mascela, pare che si calmava un pó, ma il fatto e che non so bene perché mi accade di nuovo; il clima (cé tanta sabbia nell’aria dell’isola) o é solo che mi faccio vecchia, hihi!

Mi domandava una compagna se era anche sintoma il fatto di che le mani si blocchino e le dita nos si piegasero, Seconde me e la mia esperienza, sí; di solito sento un strappo ed il mognolo scende da solo e devo rimetterlo a posto. Cé anche la perdita di forza sulle mani per cui aprire una scatoletta é una grande vicenda. Ora chiedo aiuto per aprirle. Ieri andai a fare shopping insieme a mia filgia Elba, dato che c’era di andare ad un compleanno e cosi siamo a fare un giro per il centro commerciale, passando un gradevole pommeriggio. É incredibile come é cresciuta, come é diventata matura e come all’improviso non é piú una bimbetta. Adesso, insieme a lei, ci divertiamo in una altro modo; abbiamo piú complicità e condividiamo gli stessi gusti, carattere similare, spasandocela il tempo che teniamo per noi due da sole.

Ieri sera mi ha sorpresa con un bel gelato e questa mattina, mi portava la collazione a letto. Uno spettacolo in tutto il suo fascino, come si coinvolge nelle cose che a lei sembrano interessanti o importanti.

C’era il sole oggi e non é che sia molto da raccontare perche ci siamo impegante nelle vicende domestiche per poi passare a magiare insieme a dei parenti. Fra un pó, tutti insieme vedremmo un film e faremmo la cena che piace a tutti. Devo sbrigarmi per poter prendere posto sul divano, già che la famiglia é capace di tutto!

Vi ringrazio ancore per leggermi. Come di solito, ricevete baci ed abbracci di cottone. Vi prego di difondere per poter arrivare a tutti quelli che abbiano bisogno.

María Díaz- Silvia Abellán (traducción)